Viale Matteotti 65, 50052, Certaldo (FI) scambiinterculturalicertaldo@gmail.com +39 333 9620820

KANRAMACHI ANDATA E RITORNO, NEI 150 ANNI DELLE RELAZIONI ITALIA – GIAPPONE

E’ stata ricevuta stamani dal sindaco Giacomo Cucini e dall’assessore ai gemellaggi Clara Conforti, tra le mura della Casa di Boccaccio, la delegazione di giovani di Kanramachi che sarà ospite dei giovani e delle famiglie di Certaldo fino al 23 agosto, giovani certaldesi reduci a loro volta da pochi giorni dal viaggio a Kanramachi, che si è svolto dal 29 Luglio al 7 Agosto. Presenti anche, con il presidente Lido Orsi, l’Associazione per la promozione degli scambi interculturali, preziosa partner del Comune di Certaldo nell’organizzazione e gestione di questi scambi e soggiorni, e la vice preside dell’Istituto Comprensivo di Certaldo, Alda Buti, istituzione che ha collaborato per l’individuazione delle famiglie disponibili ad ospitare i giovani.

Uno scambio che avviene in un anno e in un mese particolari, perchè proprio nel 1866, il 25 agosto, Italia e Giappone avviavano ufficialmente le loro relazioni firmando il “Trattato di amicizia e di commercio” all’interno del quale si auspicava “pace perpetua ed amicizia costante tra Sua maestà il Re d’Italia e Sua maestà il Taicoun, i loro eredi e successori” e tra i rispettivi popoli, “senza eccezione di luogo o persona”. E nei 33 anni del gemellaggio tra Certaldo e Kanramachi, si tratta della sedicesima volta che una delegazione di giovani giapponesi viene ospitata a Certaldo e della nona volta che i giovani certaldesi volano oltre Oceano.

La cerimonia ufficiale di stamani è stata aperta dall’assessore Clara Conforti che ha ringraziato l’amministrazione comunale di Kanaramachi, gli studenti, le famiglie e l’Istituto Comprensivo per la collaborazione data alla realizzazione di questa iniziativa.

Nel suo intervento di saluto, il sindaco Giacomo Cucini ha detto che “E’ sempre una grande emozione ricevere i giovani di Kanramachi, perchè il momento più alto del gemellaggio, quello grazie al quale nascono e crescono i rapporti è quello dello scambio delle delegazioni di studenti. Il gemellaggio con Kanramachi ci ha permesso in questi anni anche di sviluppare scambi culturali, e scambi commerciali, grazie anche al negozio di prodotti tipici che si trova proprio a Kanramachi. Consapevole di questa importanza, una delle prime cose che ho fatto da sindaco è stata quella di rinnovare il protocollo di gemellaggio che ci lega e che ora vede un ruolo attivo e importante anche delle associazioni, a fianco delle amministrazioni. Ringrazio, a partire dagli amministratori che ci hanno preceduti, quanti hanno reso possibile in questi anni e oggi questo rapporto, e il sindaco Shoichi Shigehara per l’accoglienza che è stata riservata pochi giorni fa ai nostri giovani concittadini”

Nel suo intervento, il presidente del Consiglio Comunale di Kanramachi, Katsuhiko Samata, ha detto: “Grazie a Certaldo per questa opportunità, grazie a tutti i sindaci che, a partire da Alfiero Ciampolini – presente in sala – fino a Giacomo Cucini, hanno rinnovato ogni volta questo rapporto. Si tratta di un’esperienza preziosa per i nostri giovani, un’occasione per studiare la cultura italiana, apprezzare le differenze, promuovere e approfondire le nostre culture”.

Sono poi intervenuti la vice preside dell’Istituto Comprensivo di Certaldo, Alda Buti, la rappresentante del Comune di Kanramachi in italia, Miyoko Inaba, residente a Certaldo, e Lido Orsi, presidente dell’Associazione per la promozione degli scambi interculturali.

Il gruppo giapponese è composto da 16 ragazzi di cui 10 maschi e 6 femmine, dal Presidente del Consiglio Comunale, da due funzionari del Comune e dall’interprete.

Durante il loro soggiorno trascorreranno tanto tempo con le famiglie ma anche momenti ricreativi tutti insieme: dopo il ricevimento ufficiale di stamani, hanno visitato Certaldo Alto e andranno poi, in treno, insieme agli italiani, a visitare Firenze e gli Uffizi, e poi all’Acqua Village di Cecina, e lunedì 22 parteciperanno ad un gioco – la “gara dei pani” – della “Disfida dei rioni” organizzato grazie alla collaborazione di Elitropia e dei Rioni stessi. E il 23 mattina, partenza alla volta dell’aereoporto e rientro a casa.

Fonte: www.valdelsa.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *