Viale Matteotti 65, 50052, Certaldo (FI) scambiinterculturalicertaldo@gmail.com +39 333 9620820

PROSIT GIAPPONESE

Venerdi 22 Luglio, per la prima volta a Certaldo, il prosit giapponese…

Cerimonia giapponese con cena a tema a seguire.

FESTA DEI PRODOTTI TIPICI DELLA GERMANIA

Non chiamatela “Festa della birra”, per favore. Torna infatti nei giorni del 24, 25 e 26 Ottobre , la Festa dei Prodotti tipici dalla Germania, che si svolgerà presso il Centro polivalente “Antonino Caponnetto” per celebrare il gemellaggio tra il Comune di Certaldo e la città tedesca di Neuruppin. Un evento, aperto a tutti, certaldesi e non, che nasce per rafforzare il legame e l’amicizia che lega Certaldo alla cittadina tedesca, un rapporto che dura ormai da più di quarant’anni.
Non una normale e scontata “Festa della birra”, quindi, ma una vera e propria serata di degustazione di prodotti e piatti tipici tedeschi, organizzata dai cuochi della Erse Neuruppiner Kochakademie, che hanno portato con sé la materia prima e la cucineranno per gli amici italiani il venerdì e sabato dalle ore 17 e la domenica già a partire dalle ore 12.
Il menu parte con una tipica crema di spinaci, porpone poi otto portate principali – dalle salsicce della Turingia al manzo di Hakenberg, dalla carne arrosto al pollo biologico ai semi di sesamo, dal tacchino con salsa al curry e frutta all’immancabile stinco di maiale – fra le quali spicca la novità, il debutto del pesce: il salmone dei fiordi marinato. E poi gli immancabili contorni di cavolo rosso, crauti, patate. E per finire non mancheranno i caratteristici dolci speziati accompagnati dai liquori alle erbe e tanta birra alla spina, sia chiara che scura.
La cena è organizzata con un menù fisso dal prezzo modico che permette di assaggiare e sperimentare più sapori e accostamenti cucinati in modo sapiente e genuino dall’Accademia dei Cuochi di Neuruppin. Mangiano gratis i bambini fino a 5 anni, metà prezzo fino a 12. Per dare modo a tutti di fare un viaggio nella Germania più vera attraverso i suoi profumi e sapori tradizionali.

Fonte: Comune di Certaldo – Ufficio Stampa

DAL 2 AL 4 OTTOBRE TORNA BOCCACCESCA

Gusto, piacere e arte del buon vivere: a Certaldo tutto è pronto per Boccaccesca 2015. Dal 2 al 4 ottobre, con il patrocinio di EXPO 2015, al via la 17° edizione della rassegna dedicata alle eccellenze enogastronomiche e artigianali. Tante le novità per l’edizione 2015.

E sono tante le novità dell’edizione 2015 di Boccaccesca che davvero trasformerà l’intera città nella capitale del gusto. L’amministrazione comunale ha deciso di rendere la manifestazione ad ingresso gratuito e di allestire oltre al Borgo Alto, la parte medioevale e suggestiva, anche il Borgo Basso. Qui, nella centralissima Piazza Boccaccio, per la prima volta, troveranno spazio gli espositori dell’artigianato artistico e inizierà un singolare percorso enogastronomico grazie agli esercenti delle attività locali che usciranno dalle loro botteghe e proporranno, ciascuno, un piatto tipico diventando così attori di un inedito street food esclusivamente made in Certaldo.

L’enogastronomia sarà poi protagonista nel Borgo Alto: espositori selezionatissimi metteranno in mostra prodotti di nicchia, mentre chef di primissimo piano si alterneranno in singolari cooking show alla fine dei quali, il pubblico che avrà prenotato (tel. 3331780432). Torna il Premio Chichibio, giunto alla XIV edizione e dedicato alle Scuole Alberghiere della Toscana. Gli allievi quest’anno si cimenteranno in una sfida culinaria sul tema del “riso”, alimento che si presta ad ogni interpretazione in cucina, dall’antipasto al dessert.

Un’area particolare sarà riservata agli scambi enogastronomici con le città gemellate con Certaldo, in particolare Kanramachi (Giappone), Chinon (Francia), Ripatransone e Cossignano (Regione Marche).

Tutti gli aggiornamenti e le novità su Boccaccesca sono nel sito www.boccaccesca.it e sulla pagina Facebook Boccaccesca Certaldo.

Fonte: Comune di Certaldo – Ufficio Stampa

I BAMBINI DEL SAHRAWI OSPITI DI CERTALDO, UN’AMICIZIA CHE COMPIE 31 ANNI

Per il trentunesimo anno consecutivo il Comune di Certaldo offre ospitalità ed accoglienza ai bambini Saharawi e anche in quest’occasione è arrivata a Certaldo, accolta in Municipio dall’assessore alla Pace e cooperazione Clara Conforti e dal sindaco Giacomo Cucini, una delegazione formata da 10 bambini di dieci anni e un accompagnatore.

E’ dal 1975 che il popolo del Sahara Occidentale subisce l’occupazione del Marocco, ed affronta una situazione di divisione forzata: una parte della popolazione vive nei territori del Sahara Occidentale occupati illegalmente dal Marocco, un’altra nei territori liberati della Repubblica Araba Democratica Saharawi (RASD), mentre il resto della popolazione – come i bambini che sono oggi a Certaldo – vive in campi profughi nel deserto algerino nei pressi di Tindouf. Il popolo saharawi chiede di poter esercitare quello che le Nazioni Unite hanno deciso già il 14 dicembre 1960 con la risoluzione n. 1514: il diritto all’autodeterminazione.

“Certaldo permette ogni anno a questi bambini di trascorrere un periodo di vacanze e di serenità – spiega l’assessore Clara Conforti – questa esperienza è importante non solo per loro, ma anche per noi, per dare un messaggio concreto di pace, di solidarietà e di condanna delle situazioni di oppressione e violenza. Un grazie doveroso va anche alle associazioni di Certaldo che ci sostengono e ci danno una mano fondamentale in questo progetto, come a tutti quei soggetti che collaborano con le associazioni per l’organizzazione dei laboratori ludico didattici che svolgeranno i bambini”.

“Ringrazio le associazioni per la fiducia che mi è stata data e il Comune di Certaldo per il suo impegno – ha detto Massimo Bruni, coordinatore del progetto di accoglienza – i bambini rimarranno a Certaldo fino al 15 luglio, dormiranno alla scuola di Canonica e durante questo periodo avranno modo, grazie alle associazioni coinvolte – di fare tante attività ludico motorie oltre ad un semplice corso di arabo-italiano. Quello che abbiamo cercato di fare è organizzare un programma che permettesse ai bambini di divertirsi ma di entrare anche in contatto con la cittadinanza, è importante a nostro avviso che questo progetto abbia un risvolto di sensibilizzazione nei confronti dei cittadini. Non a caso i ragazzi faranno delle uscite mirate a vivere delle ore con le nostre associazioni e coi certaldesi”.

“Per il Comune di Certaldo è sempre un onore ospitare i bambini del Saharawi – ha aggiunto il sindaco Giacomo Cucini – diamo il benvenuto a questa nuova delegazione sicuri che passerà a Certaldo ore molto belle, di divertimento e di svago. Certaldo si dimostra ancora una volta vicino al popolo Saharawi e rimarca l’attenzione che tutti – a partire dalle amministrazioni – dovremmo porre sulla situazione difficile che si vive in quel territorio”.

Otto le associazioni coinvolte nel progetto: Croce Rossa Italiana di Certaldo, Anthos, Misericordia di Certaldo, Sezione soci Coop Certaldo, Associazione promozione scambi interculturali, Auser, Associazione Cittadini Senza Confini, Spi-Cgil di Certaldo.

Il gruppo, arrivato oggi 2 luglio resterà alloggiato alla scuola elementare “Carducci” di Canonica fino al 15 luglio prima di spostarsi a Fucecchio. Diverse le uscite previste durante il soggiorno certaldese, con gite in piscina, al mare, l’immancabile visita di Certaldo Alto e soprattutto i laboratori ludici e didattici con le associazioni. Alle associazioni è stato consegnato anche il frasario arabo-italiano realizzato dalla certaldese Linda Rosi, che sarà un valido aiuto per i bambini per comunicare in queste settimane.

Fonte: Comune di Certaldo – Ufficio Stampa

“CERTALDO FEST” A NEURUPPIN

Tutto pronto a Neuruppin per la “Certaldo Fest”, la tradizionale festa italiana che celebra il gemellaggio con il Comune di Certaldo. Come le passate occasioni, le aziende agricole e gli chef di Certaldo proporranno alla cittadina tedesca una degustazione di prodotti tipici italiani.

Anche il programma della festa prevede un contributo principalmente italiano. Infatti, si esibiranno, nell’arco dei due giorni, band (Tuscan Novels, … e la luna?) e artisti italiani (Italo Pecoretti, Marco Martino).

Il festival si svolgerà dal 19 al 20 Giugno nella piazza principale del paese.

L’ingresso è gratuito.

“PROVIAMO A CAPIRCI”: ECCO IL CORSO DI GIAPPONESE PROMOSSO DALL’ASSOCIAZIONE DEGLI SCAMBI CULTURALI

Dopo l’ottimo risultato del primo corso di base organizzato nel 2014, la associazione per la promozione degli scambi interculturali di Certaldo organizza un nuovo corso di lingua giapponese per principianti, intitolato “Proviamo a capirci”.

Il corso prevede l’apprendimento della grammatica a livello iniziale, di iniziare a prendere confidenza con i caratteri giapponesi e fare un po’ di conversazione. Un’iniziativa che nasce sulla scia del gemellaggio tra Certaldo e Kanramachi attivo dal lontano 1983 e delle decine di iniziative culturali ed economiche di vario genere realizzate.

Tenuto da una persona di madre lingua che risiede in zona e fa parte della associazione, il corso si terrà presso Associazione Polis, viale Matteotti, inizierà martedì 11 febbraio 2015, si svolgerà dalle ore 21 alle ore 22, le lezioni totali saranno 10, il costo comprensivo di tessera associativa di 100 euro, minimo partecipanti 10 persone.

Le iscrizioni sono aperte fino al 7 febbraio 2015, info tel. 331 1530668

L’ASSOCIAZIONE GIAPPONESE DEGLI SCAMBI INTERCULTURALI VISITA IL BORGO DEL BOCCACCIO

Si è svolto ieri a Certaldo l’incontro tra l’amministrazione comunale di Certaldo e una delegazione di cittadini giapponesi della città di Kanramachi, gemellata con Certaldo dal 1983, guidata dal presidente dell’associazione scambi culturali di Kanramachi, Hisao Tomioka.

La visita a Certaldo della delegazione, che sta facendo un tour in Italia, è stata organizzata dall’Associazione per gli scambi interculturali di Certaldo. Il pranzo si è svolto in collaborazione con l’Istituto Enriques di Castelfiorentino che ha ospitato la delegazione, un pranzo preparato con i prodotti di stagione del nostro territorio, da sempre molto apprezzati dalla comunità della terra del Sol levante.

Infatti il rapporto tra il Comune di Certaldo e la città giapponese di Kanramachi si basa non solo su scambi interculturali, ma anche su rapporti di import e soprattutto export dei prodotti certaldesi e valdelsani, che vengono così venduti a Kanramachi.

Durante il suo intervento a Casa Boccaccio, il Sindaco Giacomo Cucini ha detto: “Nonostante le difficoltà contingenti, il gemellaggio è ben saldo e questo non può essere che uno stimolo a trovare nuove forme di collaborazione in ambito culturale e formativo al fine di consolidare i rapporti ormai decennali tra queste due comunità. Guardando ai recenti fatti di cronaca, non posso che esprimere solidarietà, sia da parte mia che di tutta l’amministrazione, per l’uccisione di un vostro connazionale da parte dell’Isis.

Di fronte a questo tragico e violento avvenimento, mi sento di ribadire l’importanza di questo gemellaggio in quanto promotore di una cultura di pace e auspico una collaborazione futura fondamentale anche per una formazione più ampia. Ringrazio la nostra Associazione per gli scambi interculturali per il prezioso lavoro che svolge in tal senso”.

Fonte: Comune di Certaldo – Ufficio Stampa

DOPO 30 ANNI DI GEMELLEGGIO CON KANRAMACHI, PRIMO CORSO DI LINGUA IN GIAPPONESE

Dopo 30 anni di gemellaggio con Kanramachi e decine di iniziative culturali ed economiche di vario genere, Certaldo tenta il passo più arduo ma decisivo per un futuro di crescita dei rapporti di gemellaggio: imparare la lingua giapponese.

La associazione per la promozione degli scambi interculturali di Certaldo, nata da circa un anno, organizza il primo corso di lingua giapponese per principianti. Il corso prevede l’apprendimento della grammatica (livello iniziale), di iniziare a prendere confidenza con i caratteri giapponesi e fare un po’ di conversazione.

Il corso si terrà in viale Matteotti, 45, al primo piano (ingresso dalla stamperia comunale), inizierà mercoledì 5 marzo 2014, si svolgerà dalle ore 21,00 alle ore 22,00.

Le lezioni totali saranno 10, il costo sarà di 100 euro, minimo partecipanti 10 persone.

Le iscrizioni sono aperte dal 24/2/2014 al 3/03/2014, info tel. 331 1530668

WEEKEND DI FESTA COL FRITTO MISTO ALL’ASCOLANA

Torna sabato 15 e domenica 16 giugno, in collaborazione con il Comune di Cossignano e la Pro Loco Cossinea, la “Sagra del fritto misto all’ascolana”, una sagra, o meglio, una festa, che nasce dal “patto di amicizia” siglato nel 2007 tra il Comune di Certaldo ed i due comuni ascolani di Cossignano e Ripatransone. Da questi due Comuni infatti, nella seconda metà del ‘900, in molti fecero i bagagli per venire a cercare opportunità di lavoro in Toscana e, approdati a Certaldo, vi si stabilirono e ancora oggi risiedono con figli e nipoti.

La due giorni del “fritto misto all’ascolana”, sabato solo a cena, domenica a pranzo e cena, si svolgerà al Centro polivalente “Antonino Caponnetto” in viale Matteotti, zona piscina. Menù con i prodotti tipici dell’ascolano: maccheroncini al ragù e tagliatelle alla boscaiola, poi il fritto misto con olive, cremini, cipolle, funghi, zucchine e tacchino. Per finire i biscotti secchi e il vino cotto. Sempre in tema di vini, sarà possibile gustare i vini autoctoni Passerina, Pecorino, Rosso Piceno. Presente anche uno spazio espositivo promozionale.

Info e prenotazioni al 339 5437427 o 336 805097.

SETTECENTENARIO DI BOCCACCIO, IN ARRIVO 5 NAZIONI PER ANNIVERSARI E GEMELLAGGI

Sei giorni insieme ai comuni gemellati di Europa e Giappone, per festeggiare il VII Centenario della nascita di Boccaccio ed alcuni anniversari dei gemellaggi stessi. E’ con questo spirito che Certaldo si avvicina a festeggiare appuntamenti ormai tradizionali conditi quest’anno da iniziative e progetti speciali. “I gemellaggi rappresentano da quasi 50 anni un’opportunità di arricchimento culturale per il nostro Comune e i nostri giovani ma anche, da alcuni anni, occasioni di scambio economico – spiega l’Assessore Giacomo Cucini – dallo scorso anno inoltre, da quando è nata l’Associazione per la promozione degli scambi interculturali, cittadini, associazioni e aziende del territorio sono in primo piano e saranno le protagoniste di queste iniziative, alle quali invitiamo tutti i cittadini a partecipare”.

Questo il calendario completo degli eventi:

Nei giorni 18, 19 e 20 Ottobre 2013, la 6° FESTA DEI PRODOTTI TIPICI DALLA GERMANIA presso il Centro polivalente (zona piscina) in collaborazione con Associazione Nuoto Certaldo, tre giorni dedicati alla degustazione di prodotti tipici tedeschi e menù cucinati dall’Accademia dei Cuochi di Neuruppin, dalle 19,00 in poi e la domenica dalle 12,00 in poi. Per informazioni e prenotazioni tel. 331/1530668.

Sabato 19 ottobre, alle 10, viale Fabiani, Inaugurazione della nuova alberatura dedicata al 45° ANNIVERSARIO DEL GEMELLAGGIO CON NEURUPPIN (GERMANIA), e a seguire alle 11,30, si celebra in Palazzo Pretorio, la celebrazione ufficiale.

Sempre sabato 19 ottobre, ore 16.00, nella saletta via II giugno, inaugurazione di BOCCACCIO, omaggio degli artisti di Neuruppin a Giovanni Boccaccio con opere di pittura, grafica, scultura. La mostra resterà aperta fino al 30 ottobre, orari 9.30 – 13.00 / 15.30 – 19.00.

Lunedì 21 ottobre, alle 9.30, Certaldo Alto, Palazzo Pretori, presentazione del “PROGETTO EUROPEO CITTA’ DEI GRANDI LETTERATI”, con le città gemellate con Certaldo che hanno dato i natali a grandi letterati: Certaldo (Giovanni Boccaccio), Canterbury (Geoffrey Chaucer) gemellata dal 1997, Chinon (Francois Rabelais) dal 2011, Neuruppin (Theodore Fontane) dal 1968. Presenti le delegazioni di Kanramachi, gemellato dal 1983; di Cossignano (AP) e Ripatransone (AP), patto di amicizia siglato nel 2007.

Seguirà il concerto dei giovani della scuola media di Certaldo.

Martedì 22 ottobre, alle 10.30, Certaldo Alto, Palazzo Pretorio, celebrazione del 30° ANNIVERSARIO DEL GEMELLAGGIO CON KANRAMACHI (GIAPPONE), seguirà alle 16 in viale Fabiani la inaugurazione degli alberi dedicati a questo gemellaggio e alle 18 in piazza Boccaccio il Concerto della Filarmonica Giuseppe Verdi di Marcialla.

Fonte: Comune di Certaldo – Ufficio Stampa